Italian English French German Japanese Russian Spanish

 

Chi è partito? E da dove?

 

 

Testimonianze sull’emigrazione di nativi di LAVAGNA (Genova)

 

CLASSE 1899

 

Bellagamba Giuseppe Umberto nasce il 15 novembre 1899 da Luigi e Podestà Luigia.

Alla data dell’arruolamento esercita la professione di “impiegato” ed è residente a Buenos Aires.

 

Bianchi Tommaso nasce il 25 luglio 1899 da Nicolò Lazzaro e Podestà Teresa.

Alla data dell’arruolamento esercita la professione di “commerciante” ed è residente a San Fernando (Argentina).

 

 

Oneto Andrea nasce il 18 gennaio 1899 da Gio Batta e Picchetto Marina.

Alla data dell’arruolamento esercita la professione di “marinaio” ed è residente a Lavagna, in Via Nino Bixio.

Una nota del foglio matricolare lo dichiara all’estero.

 

Rollero Agostino nasce il 4 settembre 1899 da Domenico e Ravenna Luigia.

Alla data dell’arruolamento esercita la professione di “marinaio” ed è residente a Lavagna, a Cavi.

Una nota del foglio matricolare lo dichiara all’estero.

 

Tartorello Flavio nasce il 14 agosto 1899 da Giacomo e Sturla Anna.

Alla data dell’arruolamento esercita la professione di “meccanico” ed è residente a Lavagna, in Via Colombo.

Una nota del foglio matricolare lo dichiara all’estero.

 

 

 

Fonte:

Archivio di Stato di Genova, Fogli Matricolari, 1899

 

 

 

CLASSE 1900

 

Drago Enrico nasce il 29 luglio 1900 da Luigi e Maragliano Paola.

Alla data dell’arruolamento esercita la professione di “studente”; all’invio in congedo è residente a Lavagna, frazione Calvari. In seguito viene dichiarato “espatriato New York”.

 

Fava Giuseppe nasce il 17 ottobre 1900 da Angelo e Triolo Delfina.

Alla data dell’arruolamento esercita la professione di “marinaio”. In documenti allegati al Foglio Matricolare è dichiarato residente a Buenos Aires.

 

 

Fonte:

Archivio di Stato di Genova, Fogli Matricolari, 1900

 

Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2019

 

 

Chi è partito? E da dove?

Tags: Emigrazione, Lavagna

Contatti

e-mail

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.